Xtream Codes oscurata: sequestrata la piattaforma per l’IPTV

La Guardia di Finanza blocca l’accesso alla piattaforma Xtream Codes

La piattaforma Xtream Codes, su cui si basa l’intera trasmissione IPTV pirata, è stata oscurata e sequestrata dalla Guardia di Finanzia, nell’operazione “Black IPTV” che coinvolge altri 5 paesi europei: Olanda, Francia, Grecia, Germania e Bulgaria.

AGGIORNAMENTO DEL 19 SETTEMBRE QUI

Nella conferenza delle 10.30, che si terrà nella sede del Comando generale della Guardia di Finanza di Roma, il procuratore di Napoli, Giovanni Melillo, darà i dettagli dell’operazione.

Xtream Codes è il CMS, ossia la piattaforma da cui si creano i pannelli per creare i vari account per l’IPTV, con la gestione dei rivenditori, come fosse una piramide.

Bloccando l’accesso al CMS, in cascata non sarà più possibile accedere al servizio.

Con le linee IPTV pirata, fruibili tramite app su Smart TV (Smart IPTV, SS IPTV, Net IPTV) e tramite il box android detto “pezzotto” (con le app IPTV Extreme, Perfect Player, ecc…), è possibile guardare tutti i canali SKY, DAZN, PayTV straniere e grossi cataloghi di film e serie TV ondemand.

pezzotto IPTV Xtream Codes
il pezzotto nel servizio de “Le Iene”

Tutto ciò ad un costo che si aggira tra i 10 e i 15 euro mensili, con abbonamenti solitamente semestrali o annuali.

AGGIORNAMENTO DEL 19 SETTEMBRE QUI

Fonte: La Repubblica

avatar

Social

condividi su

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email

Più letti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi