Fake News: il sito per segnalarle alla Polizia Postale

E’ da poco attivo il nuovo sito della Polizia Postale dove è possibile segnalare fake news che troviamo su siti web, social network o che ci arrivano addirittura tramite Whatsapp. Le fake news fanno ormai parte del nostro quotidiano, e sono tutte quelle notizie false o diffamatorie ma che spesso vengono scambiate per vere ed attendibili.
Molti sono i siti che notoriamente postano fake news, come Lercio.it o Il Corriere del Corsaro , con il solo scopo di divertire chi legge, ma ancor di più sono quelli che postano false notizie principalmente per acquisire click e visualizzazioni (e quindi guadagnare sulla pubblicità), giocando sull’indignazione delle persone che quell’informazione può comportare e che quindi spinge l’utente a ricondividerla coi propri amici e familiari.

Il sito della Polizia Postale per le fake news nasce proprio per evitare che queste false notizie si spargano a macchia d’olio, soprattutto con l’ausilio degli utenti:

Prima Fase: raccolta delle informazioni

Tutto inizia dalla segnalazione dell’utente che, indicando la propria email, l’indirizzo web della falsa notizia, il social network dove è stata trovata (Facebook, Twitter, ecc.), e altre informazioni aggiuntive, invia alla Polizia Postale i dati necessari per le verifiche del caso.

Seconda Fase: Analisi delle informazioni

Il Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche (CNAIPIC) si occuperà di analizzare le informazioni ricevute dall’utente, e tramite tecniche e software specifici potrà stabilire se tali dati sono parte di una fake news.

Terza Fase: Smentite della fake news e richieste di rimozione

Una volta che la fake news è stata appurata verrà pubblicato sul sito ufficiale e sulle pagine Social della Polizia Postale una comunicazione ufficiale, così che chiunque voglia verificare se quella notizia è falsa avrà un modo concreto per farlo.

Inoltre, se la notizia è anche di carattere diffamatorio, potrà essere pubblicata una smentita ufficiale del diretto interessato, e saranno intraprese tutte le azioni possibili per far rimuovere tali false notizie da siti e social network.

Segnala una notizia falsa

avatar

Social

condividi su

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email

Più letti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi